Il Bouquet: consigli utili sulla scelta dei fiori e sulla sua conservazione

La scelta delle decorazioni floreali è un momento importane, soprattutto quando deve essere scelto il bouquet!

 

La tradizione vorrebbe che fosse lo sposo a scegliere il bouquet e ad occuparsi di farlo recapitare alla sposa. Nella realtà, oggi, è la sposa che lo sceglie e che abbina i fiori per le bottoniere dello sposo, di suo padre e dei testimoni; invertendo totalmente i ruoli.

 

È consigliabile scegliere il bouquet solo dopo aver preso l’abito da sposa in modo tale da poter abbinare al meglio lo stile del vestito alle varietà di fiori. Un abito semplice, ad esempio, sarà bellissimo se abbinato ad un mazzo di fiori dai colori vivaci, magari tropicali, mentre un vestito da sposa ricco ed elaborato dovrà essere accompagnato da un bouquet più sobrio, possibilmente monocolore e non sgargiante.

 

Per la scelta dei fiori che comporranno il vostro bouquet affidatevi innanzi tutto al vostro gusto: se avete scelto un tema per il vostro matrimonio seguitelo, in alternativa potete affidarvi al significato dei fiori.

Le calle bianche e le orchidee sono tra i fiori prediletti dalle spose: il loro colore indica purezza mentre entrambi i fiori vengono associati alla femminilità e alla bellezza.

Le azalee sono il simbolo della sincerità e il loro colore rosa farà sapere a tutti quanto la sposa sia spensierata in un giorno così importante e quindi sicura della propria scelta!

Potete dare largo spazio alle rose, rosse se volete esprimere un amore passionale e bianche se preferite rappresentare la purezza dell’amore, così come ai tulipani, fiori perfetti per un bouquet da sposa piccolo e tondo poichè simboleggiano la perfezione dell’amore.

Da evitate invece, sono le rose gialle, sinonimo di gelosia e infedeltà, così come il narciso che simboleggia la freddezza dei sentimenti.

 

Indipendentemente dai fiori che sceglierete, per dare un tocco di verde al vostro bouquet aggiungete qualche foglia di edera: oltre a dare più equilibrio alla composizione floreale, l‘edera dirà per voi quanto sarete fedeli al vostro compagno!

 

E’ consigliabile prediligere fiori di stagione per il bouquet, sia per una questione di budget sia per garantire una maggiore resistenza del profumo.

 

Consigli utili per una corretta conservazione

 

Sono molte le spose che vogliono tenere il proprio bouquet come un ricordo speciale da conservare nel tempo. Per questo è sempre più diffusa la pratica del doppio bouquet per il lancio, pensato proprio per essere lasciato alla nubile più fortunata. Il bouquet per il lancio può essere di dimensioni ridotte rispetto a quello della sposa, ma identico all’originale nella composizione e nei colori.

 

Il bouquet è un ricordo prezioso, sia per la sposa che per la fortunata che lo ha “acchiappato” al volo…

Il metodo classico per la conservazione del bouquet è senza dubbio l’essiccazione; attenzione però, non tutti i fiori sono adatti a essere essiccati. Questa tecnica è consigliata per le rose, le peonie e le ortensie, mentre invece è poco adatta ai fiori ricchi di acqua come i tulipani e le orchidee.

I fiori vanno fatti seccare a testa in giù (questo riduce il rischio di muffe), in un luogo asciutto, buio e ben aerato. Se i fiori del bouquet sono a petalo largo, potete provare a essicarli “a pressa” (tra le pagine di un libro su cui poi metterete un peso, oppure sotto delle tavole pressate). In questo caso, i fiori devono rimanere immobili per diverso tempo, e quando li rimuoverete dovrete stare molto attenti perché saranno diventati fragili e pronti a sgretolarsi.