«No Witness no Party», direbbe George. Niente testimone niente matrimonio. Anche a Las Vegas, patria delle nozze dell’ultimo minuto, Elvis ti può sposare se, e solo se, sono presenti almeno due testimoni. Insomma, si può rinunciare o eccedere in tutto ma una cosa non deve e non dovrà mai mancare il giorno delle nozze: il testimone.

Indispensabile tanto quanto gli sposi, il testimone ha un ruolo fondamentale prima, durante e dopo il giorno del matrimonio. Per questo deve essere, innanzitutto, una persona disposta a supportarvi e sopportarvi per tanto tanto tempo, una persona che vi voglia un bene sincero e nella quale possiate riporre tutta la vostra fiducia.

Fare da testimone di nozze non è uno scherzo, sarà un ruolo chiave per il vostro matrimonio: testimoniare, appunto, la vostra fedeltà, il rispetto e il vostro amore. Valori importanti che devono essere rappresentati da altrettante persone importanti.

wedding 636021 1280

Ma cosa deve fare esattamente il testimone di nozze?

  1. In accordo con altri amici, saranno i testimoni a organizzare gli addii al celibato e al nubilato. Due occasioni per far festa ma un po’ sopra le righe. Saranno infatti da preparare scherzi e sorprese, prove e penitenze che i quasi sposini dovranno affrontare con allegria e senza vergogna. Dalle feste di addio ci si aspetta sempre tanto divertimento per tutti, momenti allegri da passare con i propri amici prima del grande Sì! I testimoni dovranno quindi organizzare il pomeriggio o la serata, prenotando i locali per l’aperitivo e per la cena, pianificando il percorso, magari a tappe, o una caccia al tesoro a tema.
  2. Aiutare nei preparativi e assistere la coppia è uno dei compiti più importanti che i testimoni possano svolgere per gli sposi. Non c’è cosa migliore del sostegno e dell’aiuto degli amici durante l’organizzazione di un evento così importante. Gli sposi dovranno avere piena fiducia nei testimoni, essere sicuri di avere sempre pareri sinceri e aiuti concreti nei momenti di criticità o indecisione, dalla scelta dei fiori alla lista degli invitati, dalla location al menù. Il testimone può anche essere di supporto nelle relazionitra le famiglie, gli amici e i parenti, un mediatore tra gli sposi e gli invitati, che comunichi gli avvisi o le decisioni della coppia.
  3. Il testimone dovrà custodire le fedi nuziali dal giorno dell’acquisto fino quello delle nozze (ed evitare di dimenticarsele a casa!). Le consegnerà prima della cerimonia al sacerdote o allo sposo, a seconda che si tratti di rito religioso o civile.
  4. A fine cerimonia i testimoni dovranno firmare l’atto di matrimonio, per confermare la legalità della celebrazione. Un compito piccolo ma di grande importanza e responsabilità: in questo modo garantiranno l’autenticità del rito, attestando la validità del matrimonio.
  5. Giunti al ristornate, i testimoni prenderanno posto al tavolo degli sposi o dei loro genitori, ciò dipenderà dall’organizzazione del ricevimento. E dopo il discorso del padre della sposa sarà il turno di quello dei testimoni di nozze.
Fonte: In Love