SOS Sposo: come chiedere a un papà di sposare sua figlia

Tutto inizia quando la tua fidanzata si presenta in casa dei genitori con te e un anello. Ogni padre, anche il meno intuitivo, eccome se intuisce. La propria adorata figlia presto non sarà più di casa. Ma voi, futuri sposi, non pensiate di cavarvela così, di far fare tutto a lei, con indosso il vostro anello…! Ancora i diamanti non parlano. Tocca proprio a voi farvi avanti e farvi coraggio per affrontare il vostro futuro suocero.

 

ring 1665611 1920

 

Cari uomini, è vero, qui si sta un po’ esagerando, per fortuna i tempi sono cambiati e i papà delle spose si sono un po’ addolciti. Ma non sottovalutate mai questo passaggio. Anche se conoscete già da anni la vostra futura moglie, e quindi tutta la sua famiglia e inevitabilmente anche suo padre, ogni papà ha il diritto di aspettarsi una vostra dichiarazione: “Desidero sposare sua figlia”.

Non abbiate paura, in casi davvero eccezionali potreste ricevere una risposta negativa, anche perché questa è un’affermazione, non una domanda! In tempi moderni infatti questa tradizione si è ammorbidita. Non si chiede più il permessodi sposare la propria amata, ma in segno di rispetto, prima di farlo, si avvisa la sua famiglia delle proprie intenzioni. Far sentire i genitori di lei partecipi al matrimonio sarà un ottimo primo passo per assicurarvi dei meravigliosi (e innocui) futuri suoceri.

Ecco a voi, uomini coraggiosi, alcuni utili consigli per “affrontarli” al momento della dichiarazione.

  1. Coinvolgete anche le mamme o i famigliari più legati alla vostra fidanzata. Non siamo più nel 1700, quando solo il capo famiglia poteva prendere la parola: anche la mamma, una zia oppure la sorella potrebbero avere qualcosa da dire (e non per forza da obiettare!). Se la vostra sposa ha subito un lutto, chiedete la benedizione e il sostegno ad un altro membro della famiglia particolarmente affezionato a lei e alla vostra storia. Se invece i genitori sono divorziati trovate un momento per parlare con entrambi, eccezionalmente insieme o separatamente.
  2. Scegliete il luogo adatto. Inutile raccomandarvi di non chiedere la mano della vostra fidanzata per telefono. Per incontrare i suoi genitori, scegliete un posto in cui soprattutto loro potranno sentirsi a proprio agio. Nella loro casa? In un locale intimo e poco affollato? Durante un pranzo al loro ristorante preferito? Davanti alla macchinetta del caffè? Insomma, se conoscete già da tempo i vostri suoceri saprete certamente dove poter fare la vostra dichiarazione, assicurandovi la presenza di posti in cui sedersi, qualora la sorpresa fosse particolarmente riuscita.
  3. Spiegate il vostro desiderio di sposarvi. Perché proprio lei? Cos’ha di tanto speciale da volerla sposare? Ogni padre sarà ancora più orgoglioso della propria figlia dopo aver sentito il vostro discorso. Siate sinceri, esprimete i vostri sentimenti ma soprattutto conquistate la fiducia di vostro suocero: assicuratelo che vi prenderete cura della vostra lei, che la sosterrete e la rispetterete in nome del vostro amore.La fiducia sta alla base di ogni solido rapporto. I genitori sono le fondamenta dei figli, conquistata la loro fiducia si potrà proseguire alla costruzione di un grande amore.
  4. Preparatevi a dover rispondere ad alcune domande. Che siano felici o meno del vostro desiderio di sposarvi, avranno sicuramente qualche domanda da farvi. Quando vi sposerete? Dove? Vi siete ricordati che la nonna è diabetica? Avete già ordinato la torta? Ma a noi non piace la cioccolata!

Tranquilli, niente panico, fate un lungo respiro e rispondete che ancora non avete deciso niente (magari non è vero, ma se ne parlerà in un altro momento, in presenza anche della vostra futura moglie). Se invece ricevete un riscontro negativo, un secco “NO, non sono d’accordo”, dovete sfoderare tutte le armi di persuasione a vostra disposizione per cercare di far cambiare idea. Indagate però sul perché di questa risposta ma senza litigare.

 Chiedete un sincero motivo per questa mancanza di fiducia nei vostri confronti e cercate di capire come sarebbe meglio rimediare. Se non si dovesse arrivare ad alcuna conclusione parlatene ovviamente con la vostra fidanzata e pensate ad una nuova strategia.
Fonte: In Love